L’onda di Todd Strasser

DSCN3667

Il signor Ross è un insegnante eccellente, amato dai ragazzi e comunicativo nelle sue lezioni di storia. Ma come spiegare la nascita del nazismo, le stragi di ebrei, omosessuali e comunisti che avvennero con inquietante efficacia portate avanti dal Terzo Reich? Come spiegare a dei ragazzi la potenza delle parole, dell’ideologia nazista, del sentirsi parte di un movimento? Ecco che al professore viene un’idea: creare un movimento all’interno della sua stessa classe, l’Onda, basato su precisi codici comportamentali e regolamentato dal culto del leader, rappresentato dal signor Ross. Ma fino a quando si può spingere un esperimento prima di causare delle vittime innocenti?

“Quello di cui abbiamo bisogno adesso è un simbolo per la nostra comunità” disse il signor Ross. Si girò di nuovo verso la lavagna, vi disegnò un cerchio, e all’interno tracciò il profilo di un’onda. “Questo sarà il nostro simbolo. Un’onda è un esempio di qualcosa che cambia. Possiede movimento, direzione, forza d’urto. D’ora in poi la nostra comunità, il nostro movimento sarà conosciuto come l’Onda.”

Era da qualche mese che puntavo questo romanzo con occhietti famelici. In parte perché qualche anno fa ho visto il film tratto da questo libro, in parte perché è ispirato ad una storia vera, ero curiosissima. Il primissimo pensiero che ho avuto quando mi è arrivato fra le mani è stato: così corto? Sapete quei romanzi che d’istinto vorreste fossero lunghi almeno il doppio, per poterveli gustare, per non doverli lasciare troppo presto? Mi ricordo che ho provato questa sensazione con Harry Potter e i doni della morte. Immediatamente ricordo di aver pensato: Come, così corto? Anche con questo romanzo l’ho pensato, e lo penso ancora adesso, a libro finito. Mi sarebbe piaciuto che durasse di più, che ogni personaggio avesse uno o due capitoli in più, personali, che la storia di dipanasse senza tutta questa fretta. La trama scorre veloce e si legge d’un fiato (sono 150 pagine circa). L’esperimento, quello vero, avvenne in America nel 1981, quando un professore di storia, Mr. Jones, provò a mostrare ai suoi studenti il fascino che alcune dittature possono esercitare. L’esperimento durò solo pochi giorni, eppure i risultati furono impressionanti, dimostrando come l’appartenenza ad un gruppo e la forza di comunità che si crea tra individui che seguono un leader comune e carismatico sia estremamente forte.

Il libro racconta di questo esperimento, e di come il professore inizi, dapprima con semplici richieste e via via con pretese più alte, l’indottrinamento di un corso di storia. I ragazzi risposero in maniera entusiasta, reclutando altri membri, tanto che a pochi giorni dall’inizio del movimento, il numero degli aderenti si moltiplica, sfumando in atteggiamenti e reazioni fuori controllo.

Hanno anche realizzato un film, che a me era piaciuto molto:

 

Pubblicità

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...