Canzone d’amore per un tempo difficile di Ronald M. Schernikau #PrideMonth

Un liceo come tanti in una provincia addormentata, alla fine degli anni Settanta. Tutto procede come deve, tutto è conforme alla norma. Tutto tranne un ragazzo vulcanico che trasforma i temi in pamphlet, le interrogazioni in comizi, la vita in uno sfavillante spettacolo di buffonerie e provocazioni. Anche i suoi amori creano scandalo, non solo perché́ omoerotici, ma soprattutto perché́ b. (così viene indicato il protagonista: in questo romanzo si sovvertono e annullano tutte le gerarchie, anche quella delle maiuscole) è allergico a ogni forma di ipocrisia. Quando si innamora di un compagno di classe, il mondo che lo circonda cercherà̀ di domare (o addirittura schiacciare) la sua diversità̀, riuscendo però solo a rendere ancora più̀ insopprimibile la spinta verso quella forma preziosa di liberazione che è la conquista di un’identità̀ rivendicata. In questo romanzo lirico, ritmato da uno stile elettrico e saettante che lascia senza fiato, un giovanissimo poeta, ricalcando la propria stessa esperienza, ha saputo consegnarci l’affresco di un’adolescenza intransigente, pronta ad affrontare a viso aperto lo sconquasso del sesso, il tradimento degli adulti (con la luminosa eccezione della dolcissima madre single, immagine di un affetto capace di farsi consapevolezza) e la stagione irripetibile degli anni di scuola sempre in bilico tra la meschinità̀ del branco e il miracolo degli amici. Un piccolo classico segreto che vibra della forza, scabra e a tratti indecente, della tenerezza.

DSCN4361 (2)

Pubblicato per la prima volta in Germania nel 1980, questo breve racconto segue la vicenda di b., uno studente gay di un piccolo paese tedesco, mentre affronta il giudizio della società per le sue preferenze sessuali. L’autore era un giovane ragazzo di vent’anni, omosessuale, che tra l’altro morirà pochi anni dopo per AIDS.
Il racconto ha uno stile unico, ben rappresentato dalla scelta di omettere qualsiasi maiuscola (sia ad inizio frase, sia per i nomi propri), creando – anche visivamente – una sorta di pezzo unico, senza interruzioni. È una scelta audace, ma ben riuscita. Questo è uno stile unico, originale, creativamente adattato, quasi modellato sulla storia. Anche l’idea di non nominare il protagonista, ma attribuirgli una generica iniziale (una b puntata) è coerente con l’idea di rappresentare un personaggio che parli per molti, che rappresenti la situazione dei ragazzi gay della Germania degli anni ’80.
La cosa che mi ha lasciato sbalordita è l’incredibile attualità del romanzo: sembra scritto ieri. Ed è anche quello che sinceramente mi ha creato un po’ di complessi: il romanzo vuole descrivere la chiusura, anche socio-culturale, verso l’omosessualità. Il fatto che sia attualissimo nel 2019, quasi 40 anni dopo la sua comparsa, è oggettivamente triste. Vuol dire che poco o nulla è cambiato nell’atteggiamento verso i gay.
È il primo romanzo che leggo pubblicato dalla casa editrice L’Orma editore, e mi è piaciuto molto, sia la scelta della veste grafica (la sagoma sulla copertina è quella dell’autore del romanzo), sia per l’idea di inserire una mossa di scacchi alla fine del romanzo, per racchiudere il senso del volume. Originale e creativa.

“questi giovani prendono in consegna dai loro padri un’infelicità doppia: devono essere virili perché nulla cambi e al tempo stesso fare come se fossero felici, con la fissazione della prossima scopata, della prossima sega, senza possibilità di fuga. che b. voglia sottrarsi è irritante e incomprensibile, dicono: è dell’altra sponda”.

1 Comment

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...