Bibliografia su Roma antica per bambini

[Aggiunta successiva: giuro giuro giuro questa bibliografia doveva essere un singolo, semplice articolo unico. Ma ho un problema di prolissità! Quindi quello che doveva essere un articolo velocino si è trasformato in una trilogy. Mi scuso, sembro quei produttori che, pur di cavare più soldi, dividono il loro ultimo film in due metà, giusto per allungare il brodo. O quegli autori che trasformano in saghe infinite storielle autoconclusive. Beh, con la differenza che io non ci guadagno niente, beninteso. Spero che, nonostante la lunghezza, siate curiosi delle proposte letterarie scelte…e buona lettura!]


A settembre 2021 ho fatto la settimana di scuola estiva, e come tema principale della settimana, siccome avevo i bambini più grandicelli delle elementari, ho scelto Roma antica. Perché a me piace e avevo potere decisionale sulla tematica e le attività da proporre (che detto così fa molto POWER BOSS, la realtà è che non fregava a nessuno, avrei pure potuto parlare di cicciapasticcia).

Quindi, come sempre quando non so come muovermi, ho cercato di farmi un’idea consultando i libri della biblioteca.

L’articolo ovviamente esce con quasi un anno di ritardo, sia perché è molto corposo, sia perché sono procrastinatrice cronica.

Ho deciso di pubblicare gli articoli ad aprile, mese della leggendaria fondazione della Città Eterna.

Di seguito troverete qualche titolo, ma, vorrei specificarlo, non è assolutamente una bibliografia completa sulla tematica (purtroppo). Sia perché i volumi sulla materia sono infiniti, sia perché, brutalmente, è un impegno assai lungo e richiederebbe molto molto molto tempo.

In più. troverete che le case editrici coinvolte sono ripetute più volte. Non è stata una scelta voluta, è semplicemente capitato (per esempio l’Edizioni Ragazzi propone un gran numero di titoli sui più vari argomenti ed è per questo che compare più volte).

Come detto, l’articolo si dividerà in tre parti: la terza è una Sezione guide turistiche per bambini, libricini che secondo me meritavano un posto speciale in questo elenco!

Quindi, si parte!

Ah, no, ultimissima breve premessa: le età sono indicative! Io, per esempio, ho usato molti di questi libricini per bambini di 10-11 anni. Ma il primo volume, pop-up, l’ho mostrato anche a Soggettinus (2 anni), che ha mostrato il suo interesse cercando di strappare qualsiasi pezzo di carta a disposizione.

Ci tengo anche a porgere le mie più sincere scuse agli editori per le mie foto, capaci di rendere pure Leonardo di Caprio ai tempi di Titanic uno sgorbio inguardabile. Vi chiedo scusa, cercherò di rimediare; e voi, lettori, pensate a queste foto e cercate di moltiplicare x1000 la qualità e l’aspetto estetico.

Antica Roma pop-up di David Hawcock (Nuinui, 2020)

Editore svizzero, unica pecca che mi sento di segnare è il fatto che il libro è stato stampato in Cina (in realtà poi ho scoperto che molti titoli di questo elenco lo sono; oramai è un’abitudine diffusa, ahimè).

Per il resto, è un piccolo gioiello: un cartonato con 8 scenari della Roma antica pop-up: i fori, il senato, il Colosseo, l’esercito, dei e divinità, il teatro, la vita quotidiana e il Circo Massimo. Bello-bello-bello e, soprattutto, ideale se si vuole ricostruire qualche aspetto specifico della città eterna.

Il catalogo della casa editrice mi sembra pazzesco: oltre ad un Antico Egitto, Antica Cina e Antica Grecia, ho trovato un pop-up sui veicoli che intendo acquistare per Soggettinus, consapevole che la durata di vita (o meglio di integrità) di tale libro farà concorrenza a quella dei moscerini della frutta.

Qui il link al sito dell’editore: NuiNui

I puzzle dell’Antica Roma, illustrazioni di Peter Allen (edizioni Usborne, 2007)

Un altro piccolo capolavoro grafico: a parte che, prendendo il libro in biblioteca, mi sono accorta che NESSUNO si era mai inculato questo titolo, la grafica mi è piaciuta tantissimo e l’attività-gioco è sul pezzo: ogni scena va ricostruita come un puzzle e, nel frattempo, si chiede al bambino di cercare determinati oggetti nella confusione. Un cerca-trova splendido (il motivo per cui mi sono accorta che il libro non era mai stato toccato da anima viva ad eccezione del bibliotecario è che tutti i puzzle risultavano intatti).

Purtroppissimo ho scoperto che è fuori catalogo. EDITORE, MA COSA MI COMBINI, CHE ‘STO LIBRO È UNA FIGATA PAZZESCA?

La vita dei romani. Un mondo da scoprire, illustrazioni Andy Rowland (Edizioni El, 2009)

Anche qui è un librone interattivo, con parti che si possono aprire per allargare l’immagine. In questo caso c’è una storia da seguire, quella di Iulius, un bambino che ci guida nelle varie parti della vita romana: dall’accampamento alle terme, passando dalla domus degli zii e il tempio di Mitra.

Le immagini in questo caso secondo me non sono eccezionali, e si sente che sono passati 11 anni dalla pubblicazione, nonostante lo reputi un eccellente modello per chi volesse far conoscere la storia di Roma a dei bambini, attraverso la storia di un bambino (che era un po’ quello che cercavo io).

Mi è piaciuto come Iulius, il bambino/ragazzino protagonista, passi da un’esperienza all’altra e da un ambiente all’altro, permettendo al lettore di seguirlo e scoprire il mondo in cui si muove insieme a lui. Avrei preferito un racconto più lungo per ciascuna sezione, ma questo è un parere personale.

Doctor Key. Viaggio nell’Antica Roma di Janna Carioli e Lorenzo Terranera (Lapis, 2009)

9788878741362-viaggio-nellantica-roma

Il doctor Key è il bisnonno di Leo e Zoe, e ha costruito una macchina del tempo: i tre visiteranno il futuro! Ma, per un errore, si ritrovano catapultati nella Roma antica per sei ore, e, insieme a loro, anche il malvagio Signor Zero li ha seguiti… quli piani diabolici avrà in mente?

A coronare la storia ci sono delle paginone di Cerca&Trova, ambientate appunto a Roma, che sono molto molto carine.

Anche la storia è bella e originale, mi ha ricordato tantissimo le avventure di Topolino e Pippo con la macchina del tempo dei professori Marlin e Zapotec, che io adoravo adoro.

La grafica delle pagine dei Cerca-Trova è molto molto bella; quella invece dove si racconta la storia non mi ha convinto granchè: troppo bianco nella pagine, e la disposizione del testo è troppo ripetitiva (in alto). Avrei preferito più creatività nell’impaginazione, ma a parte questo è un racconto davvero avvincente!

Il Doctor Key è protagonista anche di un Viaggio nel Medioevo…e purtroppo la serie pare interrotta qui, perché non vedo altri titoli nella collana. Peccato.

Trova Tom nel tempo – Antica Roma di Nosy Crow e illustrazioni di Fatti Burke (Franco Panini Editore, 2019)

Pubblicato in collaborazione con il British Museum, questo piccolo gioiello è un Cerca-Trova splendido. Illustrazioni carinissime, scelte per far conoscere alcuni ambienti della Roma antica, con una grafica spaziale! Bello-bello-bello. Tom e la nonna archeologa visitano la Roma antica, e ad ogni pagina bisogna trovare una serie di oggetti/persone…oltre a Tom stesso!

Della stessa collana, Find Tom in time, il British ha realizzato anche La dinastia Ming, L’antica Grecia e L’antico Egitto (solo quest’ultimo al momento disponibile in italiano): Find Tom in Time Archives – Nosy Crow

Stra-bello.

[Breve interruzione: ci sono anche i volumi Giunti Disney di Le più belle storie: Antiche civiltà e Roma Antica; di Antica Roma parlo nel capitolo 2!]

Io non ho letto i volumi in questione, quindi non posso parlare nello specifico di queste opere MA, come ho già detto, da piccola avevo tantissime raccolte di Topolino & Co., insomma gli antenati di questi volumi, che però erano più belli. E no, non lo dico solo perché sono anziana quindi la frase “ai miei tempi” ha un suono nostalgico, ma solo perché c’era una cornice narrativa a far da sfondo e che collegava tutte le storie, come per il Decamerone per intenderci. Alcune storie le so a memoria (poi ai concorsi non riesco a ricordarmi il numero di una legge fondamentale in campo biblioteconomico, ma le storie di Topolino me le ricordo bene).


Qui finisce la parte dedicata agli albi illustrati; ora proseguiremo con testi pensati per bambini un pochino più grandicelli.

Piccole storie di Roma antica di Stefano Bordiglioni e illustrazioni di Fabiano Fiorin (Edizioni EL, 2014)

Splendido libricino della collana Einaudi Storie e Rime, che racconta 22 brevissime storielle di bambini dell’antica Roma. Tutte sono legate ai giochi che, ai tempi, erano classici per bambini. Questo testo – sulla cui copertina c’è scritto “dai 6 anni”, è stata la base di partenza della mia settimana a scuola. Ogni giorno abbiamo letto un racconto e provato a fare i giochi romani. Iniziando dalla storiella Aelia e le noci: i giochi di abilità consistevano nello scavare un piccolissima buca nel terreno e, da una certa distanza, cercare di lanciare al suo interno delle noci. Oppure creare una piccola piramide costituita da 4 noci alla base e una sopra, e cercare, di nuovo, di farla cadere lanciando le noci da lontano.

I bimbi si sono esaltati, e, ovviamente, ognuno ha tenuto (e mangiato) le noci vinte.

Abbiamo anche tentato di giocare a Pulverulentus, un gioco simile al rugby, senza regole precise: due squadre devono portare la palla oltre la propria linea di gioco, e si possono usare mani e piedi per colpirla. Inoltre si può placcare e fermare l’avversario in qualsiasi modo.

[Attenzione! consiglione spassionato, se provate a replicarla con dei bimbetti, qualche regola base va data, per evitare feriti multipli ed entusiasmi eccessivi alla comparsa di parole come ‘sangue’ e ‘bastoni per picchiare’ nel testo].

Ma anche giochi da tavolo come 12 scripta e Il gioco dei Ladruncoli, di cui ho trovato le spiegazioni e le istruzioni per costruire il gioco online.

Consigliatissimo; le illustrazioni, per quanto limitate, sono splendide.

Grandi popoli del passato: i Romani di Christian Hill, illustrazioni di Fabio Visintin (edizioni EL, 2017)

Prima delusione del mio bottino libresco: sapete che io adoro praticamente tutte le collane della EL, e quindi ero carichissima di aspetattive per questo titolo. Invece mi sono dovuta un attimo ricredere.

Il libricino racconta la storia di Numerio Natta, figlio di Lucio, un idraulico che vive a Roma. La storia si svolge nel 47 a.C., e seguiamo Numerio mentre, insieme al padre, si reca a casa di un ricco collaboratore di Giulio Cesare.

Onestamente l’ho trovato molto complesso, e adatto solo a bambini già grandi e che già sono familiari con Roma antica e le sue vicissitudini, mentre io mi aspettavo un’introduzione al mondo di Roma antica.

Questo romanzo invece non si può leggere, come il precedente, a storielle separate ed indipendenti. Va letto in rigoroso ordine. E, secondo me, non è un libro che si presta alla lettura ad alta voce. I richiami al lessico, che vanno cercati a fine capitolo, diventerebbero troppo scomodi.

Ribadisco, la delusione è stata causata dalle mie aspettative completamente diverse (d’altronde se mi scrivi un piccolo libricino sui romani, io mi aspetto non un racconto ma un saggio).

Però la storia è carina e può essere una lettura consigliata DOPO aver finito la parte di storia romana.

Miti e leggende di Roma antica di Mino Milani, illustrazioni di Angelo Ruta (Edizioni EL, 2019)

Allora, qui si tratta di una mezza delusione, anche qui legata alle mie aspettative sul libro.

Di fatto si tratta del racconto mitologico a partire dalla fondazione di Roma, da Numitore a Rea Silvia alla nascita di Romolo e Remo, fino alle avventure semi mitologiche della monarchia e della Repubblica, tra  Coriolano, Muzio Scevola, Furio Camillo…tutto molto bello.

Ma, e questo è il problema, è che le storie sono tutte collegate tra loro. Cioè, i capitoletti non sono brevi storielle che possono essere lette indipendentemente le une dalle altre. No, vanno lette necessariamente in ordine. E quindi formano un unico lungo racconto.

Bello, e dalla grafica splendida, ma inadatto ai miei scopi.

Di questo volume, splendido, con una copertina rigida e dimensioni un po’ più grandi del normale, la EL ha proposto anche la versione economy, che costa 12,50 euro anziché 18.

Però, ecco, ci tengo a precisare che questi due ultimi romanzi – perché si tratta di veri e propri lavori di narrativa, sono ideali per un bambino/ragazzino (io direi sugli 11 anni) che vogliono scoprire qualcosa di più in autonomia.

Brutte storie: i Rovinosi Romani di Terry Deary e illustrazioni di Martin Brown (Salani, 2005)

I rovinosi romani

La collana Brutte Storie è un classico della saggistica per l’infanzia britannica. In Italia, purtroppo, è poco conosciuta e poco letta: io l’ho scoperta lavorando in biblioteca, e pure lì era mezza nascosta e non se la cagava di pezza nessuno. Peccato, perché riesce a raccontare in maniera divertente e spigliata, stralci di storia anche complessi.

Poi, certo, c’è una seria esagerazione, specie di elementi falsi o falsati, sulle credenze o le usanze romane.

Per esempio, sottolineando o amplificando alcune credenze che, oggi, sono considerate mere illazioni (per esempio il fatto che Caligola fosse pazzo e che fece diventare senatore il proprio cavallo).

Ma è molto valida e divertente, ideale per ragazzini.

Horrible histories, la serie di libri inglesi, è stata trasformata in un prodotto televisivo di grande successo (non tradotto in italiano), di cui vi metto qui sotto un piccolo sketch trovato su Youtube (tutti i titoli di Horrible Histories iniziano con la stessa lettera: Rotten Romans, Awful Aegyptians, Vicious Vikings…). Io questo spezzone me lo sono riguardato almeno 6 volte, perché mi diverto come un bimbo di 10 anni.


Come vedete la maggioranza di questi testi sono saggi, perché la narrativa è moooolto vasta. Qui di seguito proporrò alcuni titoli che io NON ho letto, solo un elenco per farsi un’idea generale. Sicuramente ce ne sono moltissimi altri, ma lo scopo di questa bibliografia era presentare la saggistica, quindi propongo solo un vago accenno anche ai titoli di narrativa. Se andate nei siti delle principali case editrici troverete molto altro.

Le stelle brillano a Roma di Elisa Castiglioni, Il castoro 2020, 181 p., età 8+

Iris vive nella Roma dell’imperatore Traiano. È una ragazzina del popolo, curiosa e determinata, figlia di un centurione e di una ex schiava, e divide le sue giornate tra scuola e il lavoro nel forno della mamma. Ma intorno a lei tutto sta per crollare: i figli dell’antico padrone della mamma ricompaiono dal passato e pretendono di riavere la loro schiava, figlie incluse. Che fare? Quando gli adulti si arrendono, Iris capisce che sta a lei trovare il modo di proteggere la sua famiglia. Con la complicità del suo amico Aureliano, escogita un piano: dovrà correre molti rischi, ma ne varrà la pena.

63 a. C.

63 a. C. di Jack Mitchell, Feltrinelli Kids 2009, 224 pagine, età: 12+

63 a.C., la Repubblica di Roma sta scricchiolando.
Aulus Spurinna è un ragazzo di famiglia ricca. Ha tredici anni e vive con gli zii in Etruria, perché i suoi genitori sono morti entrambi. I possedimenti di famiglia sono in pericolo, minacciati da Manlius, uomo prepotente e violento che ha deciso di impossessarsene. Quando lo zio viene trovato morto, Aulus decide di recarsi a Roma per chiedere aiuto al Protector della famiglia, il console Cicerone.
A Roma, Aulus viene a scoprire che Manlius altri non è che un tirapiedi al servizio di Catilina, che sta ordendo una congiura ai danni della Repubblica di Roma. Giunto a casa di Cicerone, Aulus conosce Tullia, la giovane figlia del console…

Fuga da Pompei di Daniela Morelli, Piemme – Il battello a vapore 2021, 272 p., età: 11+

Trema la terra della Palestina all’arrivo dei Romani. Sara è solo una bambina mentre osserva l’attacco dei soldati stranieri guidati dal generale Flavio Vespasiano.
Mentre fugge dalla sua città, la promessa di un ritorno si imprime nel suo cuore, ma per ora il suo destino sarà quello di pellegrina del mondo. Costretta a crescere in fretta e a contare solo sulle sue forze, Sara conoscerà il dolore del distacco quando verrà strappata alla madre e la fatica dell’essere schiava quando verrà comprata dalla dispotica Asellina e trascinata a vivere nella lontana e ricca Pompei.

Serie: Le avventure nell’Antica Roma di Caroline Lawrence, Piemme – Il battello a vapore, 2004-2006, età: 9+

I romanzi seguono le indagini di quattro detective bambini, ogni volta alle prese con misteri nuovi. Flavia, Lupo, Nubia e Gionata affrontano mille avventure nell’impero romano…

Titolo del libro

L’enigma di Domizia di Ave Gagliardi, Piemme – Il battello a vapore, serie arancio, 248 p., età: 9+

Domizia è figlia di un alto funzionario romano, braccio destro di Tiberio. Vive in una bellissima villa ma, visto che è molto curiosa, spesso scavalca di nascosto il muro del giardino per avventurarsi nelle vie di Roma e scoprire tutti i segreti della città. Così, quando suo padre viene ingiustamente accusato di congiurare contro l’imperatore, insieme ai suoi amici decide di smascherare i veri colpevoli…

La collana Un tuffo nella storia della CE Mulino a Vento, di cui vi presento qui alcuni tra gli ultimissimi titoli. Però ci sono moltissime opere anche più datate, che affrontano mille aspetti e avventure diverse. L’editore non ha messo alcuna età indicativa sul sito, io suggerirei a partire dagli 8 anni.

Sempre della Mulino a Vento segnalo la collana I grandi della storia, su, appunto grandi personaggi storici. Anche qui, nessun età viene suggerita, io direi sui 9+.

Al sito dell’editore potete vedere una preview di ciascun volume proposto. Qui sopra, per esempio, vi ripropongo la presentazione su Augusto.

Sempre in ambito biografico, suggerisco anche di guardare la collana I grandissimi della EL, che io trovo molto valida ed è adatta a partire dai 7 anni (secondo l’editore. Secondo me almeno 8-9 anni).

Restando in EL, consiglio anche la collana Che storia! Sempre a partire dai 7/8 anni.


E a questo punto io direi anche basta. Per questa prima parte. A breve usciranno i due sequel (sono già pronti, quindi per la prima volta nella storia del blog la locuzione temporale a breve non va messa tra virgolette).

Di nuovo, non è assolutamente una bibliografia esaustiva, anzi, io ho proposto solo pochissimi titoli rispetto al mare magnum che esiste là fuori, giusto per avere un’idea. Ma proprio mentre inserivo questi titoli ne ho trovati almeno un’altra ventina.

2 Comments

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...