Cassandra al matrimonio di Dorothy Baker

cassandra-light

Due gemelle, Cassandra e Judith, per tutta la vita hanno cercato di differenziarsi, di essere e pensare diversamente, di distinguersi – se non nell’aspetto fisico – in tutto il resto. E mentre Judith ci è riuscita, e ha anche accettato lo stretto legame che la unisce alla sorella, Cassandra non riesce ad immaginarsi una vita senza Judith. Ma Judith si sta per sposare, per creare una nuova famiglia, nuovi legami…e per Cassandra il ritorno a casa in occasione del matrimonio è una dura e spietata riflessione su ciò che è – o non è – senza la sua gemella…

Nonostante le premesse del libro e le prime pagine mi abbiano ispirata moltissimo, devo ammettere che il libro non ha suscitato il mio interesse. Non so, forse non ero nello spirito giusto o nel periodo giusto, fatto sta che il libro non mi ha coinvolto.

La cosa che sicuramente colpisce di più è che, sebbene il libro sia stato scritto nel 1962, quando lo si legge si ha la sensazione di un libro contemporaneo, potrebbe benissimo essere ambientato ai nostri giorni: i personaggi, le situazioni, i modi di pensare addirittura, sono assolutamente uguali ai nostri. Anche il difficile problema dell’alcolismo femminile che la protagonista si trova ad affrontare viene discusso così bene e in maniera così sottile, quasi un accenno, che lo rende ancora più autentico, più umano.

Il finale aperto, o in qualche modo ingannevole, perché Cassandra non è un narratore affidabile, lascia aperte diverse possibilità future e finali tra loro molto molto mooolto differenti.

Il racconto di Cassandra, che nella prima parte viene preso alla lettera, e ritenuto fedelmente adattato dai fatti, si scopre essere solo un punto di vista – pesantemente alterato – della realtà. Judith si scopre essere la gemella affidabile, quella a cui il lettore si può veramente affidare per conoscere la realtà.

Comunque mentre lo leggevo, continuavo a pensare “Ne verrebbe fuori un gran bel film!” e lo penso ancora, perché alcune scene, così ben descritte nel libro, e alcune situazioni che forse – proprio perché sono descritte nel libro rallentano il ritmo generale del romanzo – per un film sarebbero perfette.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...