Il vangelo secondo Gesù Cristo di Josè Saramago

41qz0q2SSgL

So cosa state pensando:ecco, un altro di quei libri pseudo storico, pseudo religiosi, mezze fandonie alla stregua del Codice da Vinci di Dan Brown. No, fermatevi! Niente di più lontano dalla verità. Inizialmente, quando ho preso in mano questo libro, non sapevo neanche io cosa aspettarmi, che genere fosse o di cosa parlasse effettivamente. Sono rimasta sorpresa, sì, ma in maniera piacevole: è un vero e proprio racconto – poetico, vissuto, straziante – della vita di Gesù, raccontato con uno stile unico e sintetico.

Ora – partendo sempre dal fatto che io sono atea – credo di poter affermare che la storia dei vangeli sia conosciuta abbastanza bene nel mondo occidentale, pur con alcune mancanze o incertezze. Qui non viene proposta una ricerca scientifica, né tantomeno una ricerca spirituale; oppure forse sì, ma una spiritualità lontana da intenti cristiani o religiosi. Saramago riesce a farci vivere con Gesù, con Giuseppe e Maria, la sua travagliata storia di uomo, prima che di Dio. Io – da non credente – mi sono commossa e mi sono trovata, mio malgrado, coinvolta nelle vicende che affliggono Gesù e la sua famiglia, vicende raccontate con profondissima umanità, e che colpiscono proprio per la loro dimensione umana: da una Maria, giovanissima madre e moglie alle prese con marito e figli, a Giuseppe, incerto e scostante falegname, uomo del suo tempo con le mancanze e i difetti di qualsiasi uomo. E da Gesù, prima e dopo l’incontro con Dio, e tutto ciò che ne è conseguito, la sua unicità, il suo essere profeta di una dottrina di fratellanza e di accettazione che è sempre attuale e complessa. Ed è Gesù uomo, non Dio, ad essere il centro e l’eroe della vicenda.

Uno degli aspetti più interessanti che rendono unico e originale il libro – a parte la trama stessa, s’intende – è lo stile. Ecco, per esempio, di come viene annunciato dall’angelo che Gesù è figlio di Dio:

Trascorsi alcuni mesi, in una piovosa e fredda sera d’inverno un angelo entrò nella casa di Maria di Nazaret, e fu come se non fosse entrato nessuno, perché la famiglia continuò nelle proprie occupazioni, solo Maria si accorse dell’arrivo dell’ospite, e d’altronde non avrebbe certo potuto far finta di niente visto che l’angelo le rivolse direttamente la parola, in questi termini, Sappi, o Maria, che il Signore ha mischiato il suo seme con quello di Giuseppe nella mattina in cui concepisti per la prima volta e che, di conseguenza, è dal suo seme, cioè da quello del Signore, e non dal germine di tuo marito, benché legittimo, che è stato generato tuo figlio Gesù. Maria rimase sbigottita dalla notizia, la cui sostanza, per fortuna, non andò perduta nella confusa formulazione dell’angelo, e gli domandò Allora Gesù è figlio mio e del Signore, Donna, quale mancanza di educazione, devi prestare attenzione alle gerarchie, alle priorità, del Signore e mio dovresti dire, Del Signore e tuo, No, del Signore e tuo, Non mi confondere le idee, rispondi a quello che ti ho chiesto, se Gesù è figlio, Be’, figlio, per ciò che significa figlio, è solo del Signore, e tu, all’occorrenza, sei stata solo una madre portatrice, Allora il Signore non mi ha prescelto, Macché, il Signore passava di lì per caso, chiunque stesse guardando lo avrebbe capito dal colore del cielo, ma notò che tu e Giuseppe eravate sani e robusti, e allora, se ancora non ti ricordi come si manifestano questi bisogni, gli venne voglia, e il risultato, nove mesi, fu Gesù.

Ho letto su Wikipedia – quindi potrebbe anche essere una cazzata epocale – che il libro ha ricevuto aspre critiche dal clero cattolico sin dal momento della sua pubblicazione. Questo potrebbe essere ben comprensibile, dal momento che il Vangelo di Saramago è umano: ogni aspetto che noi chiamiamo miracolo o divino è limitato al minimo; inoltre resta il non piccolo dettaglio che il Gesù di Saramago ha una relazione non proprio casta con Maria di Magdala. E viene esplicitato il concetto di un Dio effettivamente crudele, indifferente al destino degli uomini, specialmente quelli che credono in lui e che muoiono nella sua fede. In uno dei passaggi più cruenti dell’opera tra Gesù, Dio e il Diavolo, Dio elenca – come in un appello – tutti coloro che moriranno o saranno uccisi per la loro fede in Gesù. Un elenco lunghissimo, tre pagine, di uomini e donne uccisi violentemente per la loro fede incrollabile. Ma non solo: Dio anticipa a Gesù tutto ciò che i suoi fedeli, nel tempo, dovranno sopportare, dalle Crociate, all’Inquisizione fino alle sofferenze che i seguaci di Cristo soffriranno e faranno soffrire ad altri. Allora il Diavolo, dopo aver sentito tutto questo, dice che – se Dio lo accettasse di nuovo con sé in Paradiso come Lucifero, l’angelo che era stato – lui impedirà il dilagarsi di tale sofferenza. Ed è Dio che rifiuta la proposta, affermando “Perché il bene che io sono non esisterebbe senza il male che sei tu, un bene che dovesse esistere senza di te sarebbe talmente inconcepibile che neppure io riesco a immaginarlo, insomma, se tu finisci, finisco anch’io, perché io sia il bene, è necessario che tu continui a essere il male, se il Diavolo non sussiste come Diavolo, Dio non esiste come Dio”.

P.s. Io ero chiaramente all’oscuro della faccenda, ma Saramago ha vinto un Nobel per la letteratura nel 1998, quindi non è proprio l’ultimissimo dei polli per così dire..

10 Comments

  1. Sto leggendo “Il Vangelo secondo Gesù Cristo” di Saramago – edito da: Universale economica Feltrinelli – ma il passo dell’annunciazione nella forma descritta sopra, non l’ho trovato. E’ invece descritto il modo diverso., Come è possibile? Grazie

    "Mi piace"

  2. Non ne ho idea!! L’edizione che ho letto io era un’Einaudi di qualche anno fa…però non saprei come mai ci siano differenze. Ma mancano delle frasi o è proprio scritto con parole e punteggiatura diversa?

    "Mi piace"

  3. Sto terminando il libro ora. Geniale, è il quarto libro di Saramago che leggo e fatta l:abitudine al suo modo di scrivere non virgolettato, ognuno ti lascia qualcosa dentro. Cavolo, ma questo però rimette in dubbio tutta la tua educazione religiosa, rivolta come un calzino ciò che preti e religiosi ti hanno finora indotto a credere… e poi il Diavolo che qui risulta perfino simpatico che dice a Gesù : daranno sempre la colpa me di tutti i morti e di tutto il male che affliggera’ l’umanità ma poi scendendo dalla barca: ci vediamo… l’ha voluto lui… che ha negato la mano che gli ho teso… Esplosivo una bomba atomica Saramago genio assoluto.

    Piace a 1 persona

    1. È vero, la sua scrittura è molto particolare, infatti secondo me non è un autore facilissimo o di intrattenimento semplice. Sull’aspetto religioso mi astengo dal fare commenti, ma capisco che una persona fortemente credente possa rimanere turbata dalla descrizione umanizzata della vita di Gesù (nel mio piccolo credo che Saramago sia riuscito a trasformare un ‘personaggio’ in una persona in carne ed ossa). Posso chiederti se la scena dell’Annunciazione è riportata con le parole dell’articolo o con parole diverse? Perché altri lettori mi dicono che loro hanno letto un’Annunciazione diversa e volevo sapere se è una questione di sola edizione 🙂

      "Mi piace"

      1. Esattamente uguale a quello riportato nell’articolo. La mia è 11 edizione di aprile 2021. Comunque come dici piace questo Gesù umanizzato che cerca perfino l’aiuto del diavolo per evitare la fine che lo aspetta. Bellissimi anche Cecità Saggio sulla lucidità e Le intermittenze della morte, gli altri 3 che ho letto. Ciao

        "Mi piace"

      2. Finora Il vangelo secondo Gesù è l’unico romanzo letto di Saramago: mi sono ripromessa di leggere altro, ma ho bisogno di un momento un po’ tranquillo per godermelo in pace! Grazie per il tuo commento 🙂

        "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...